Nuova fornitura di luce e gas

Se hai già attiva una fornitura, sia essa di luce oppure di gas, e vuoi fare una tariffa più conveniente allora devi eseguire cambio di fornitura. Diversamente accade se devi eseguire una nuova attivazione oppure un nuovo allacciamento. fornitura luce
Per nuova attivazione si intende una nuova fornitura su un utenza dotata di contatore ma che non ha mai erogato energia elettrica oppure gas. Un caso tipico riguarda ad esempio le case di nuova costruzione per le quali il costruttore ha proceduto già a richiedere la connessione alla rete e l'installazione del contatore.

Per allacciamento si intende una nuova fornitura su un utenza non dotata di contatore. In tal caso si procede tramite il distributore zonale al collegamento dell'utenza alla rete elettrica oppure del gas, poi all'installazione del contatore con codice identificativo univoco.

In ogni caso per le operazioni sopradette occorre fare sempre richiesta al fornitore scelto ad esempio quello che offre la tariffa più conveniente per il proprio profilo. In particolare l'approccio migliore per scegliere l'offerta giusta è quello della messa a confronto delle tariffe da più compagnie. Ciò può essere fatto usando i nostri comparatori oppure manualmente spulciando le schede di confrontabilità delle singole tariffe. Successivamente si procede alla richiesta dal relativo sito web.

Voltura, subentro e disattivazione

Altre operazioni eseguite di frequente su una fornitura esistente sono la voltura ed il subentro, entrambe riguardano il cambio di intestazione. La differenza consiste nel fatto che nella voltura si richiede il cambio di intestazione con il contatore che eroga energia ed è gia attivo un contratto.

Nel subentro invece il cambio di intestatario interessa un utenza con contratto non più attivo. La voltura e il subentro sono operazioni di norma onerose con costo variabile da un fornitore a un altro e si richiedono comunicando il codice identificativo della fornitura, POD per la luce e PDR per il gas.

Altra operazione possibile è la disattivazione, questa consiste nel recedere dal contratto legato alla fornitura definitivamente, cioè senza passare ad altro operatore. Un caso tipico si verifica quando si cambia casa. Nel caso disattivazione di una fornitura di gas sarà necessario l'intervento del tecnico mandato dal fornitore per suggellare il contatore.

In conseguenza della disattivazione il fornitore invierà la bolletta di chiusura che includere a debito i consumi fino alla data di preavviso, entro 30 giorni dalla richiesta, ed a credito l'eventuale deposito cauzionale versato.

Valuta la tua fornitura