Come calcolare i consumi di energia elettrica

Il consumo di energia elettrica, come quello del gas, può essere prima di tutto determinato mediante il contatore.

Per quanto attiene la luce è necessario pigiare il pulsante di lettura fino a quanto sul display compaiono le voci A1, A2, A3 del periodo attuale. Queste indicano il consumo di energia in kWh per le fascie orarie F1, F2, ed F3 rispettivamente, e a decorrere dall'installazione del contatore. Per le sole aziende sono contemplate anche le voci R1, R2, R3 indicanti il consumo di energia reattiva.

Segue che per conoscere il nostro consumo ad esempio mensile occorre fare due letture per ciascuna fascia oraria a distanza di un mese e sottrarle l'una all'altra. Se invece ci interessa il consumo complessivo e non per fasce orarie è necessario sommare le letture A1, A2 ed A3 a distanza di un mese e poi fare la differenza.
consumi contatore luce
I consumi di energia elettrica sono inoltre riportati in bolletta sotto la voce consumo effettivo, che a differenza del consumo stimato, è ottenuto da teleletture oppure da letture manuali comunicate al gestore oppure lette da un incaricato. In ogni bolletta troviamo oltre al consumo relativo al periodo oggetto di fatturazione anche quello su base annua.

La lettura del contatore, se questo non è abilitato alla telelettura, andrebbe comunicato periodicamente al fornitore in modo da evitare quanto più possibile conguagli in fattura.

Puoi calcolare i consumi di energia elettrica anche come stima ottenibile dal nostro simulatore a seguire.






Con il simulatore che segue puoi invece stimare il costo annuo di un qualunque apparecchio elettrico come ad esempio un elettrodomestico.
Watt
a settimana
al giorno
€/kWh

Calcolare i consumi di gas

Per quanto attiene il gas agendo sul relativo pulsante di lettura si ottiene la lettura corrente che esprime il consumo in metri cubi a partire dall'installazione del contatore. Il consumo in un dato periodo, ad esempio un mese, si ottiene semplicemente come differenza tra le due letture di inizio e fine periodo.
consumi contatore gas
La bolletta del gas riporta sotto la voce consumi effettivi quelli oggetto di autolettura, oppure di lettura manuale comunicata al fornitore, oppure di lettura mediante addetto. E' poi riportato anche il consumo annuo cioè realizzato nei 12 mesi precedenti.

I contatori del gas, a differenza di quelli della luce, non sono di norma dotati di telelettura. Segue che per ridurre i conguagli (ricalcoli in fattura sulla base dei consumi effettivi rispetto a quelli stimati) è oppourtuno comunicare a cadenza regolare le letture al proprio fornitore. Questo approccio permette facilmente di ottenere una fatturazione allineata il più possibile con i consumi effettivi.

Oltre alla lettura del contatore e ai consumi effettivi in bolletta puoi procedere a calcolare i consumi di gas come stima del nostro simulatore.





Valuta la tua fornitura